mercoledì 28 ottobre 2015

CAFFE' DEL TASSO Risto Bar - Piazza Vecchia 3b - Bergamo Alta - Tel. 035237966

Locale di grande suggestione situato nella piazza più affascinante di Bergamo alta. Internamente molto ampio, raggiunge la perfezione nella zona esterna dove è possibile godere della stupenda visuale. Il servizio è professionale e gentile. Qui è anche possibile mangiare, ma noi abbiamo optato per un semplice ma ottimo aperitivo (Spritz 6 euro), servito con stuzzicheria fresca affiancata a prodotti immancabili come patatine e noccioline. Essendo uno dei “locali storici d’Italia”, credo sia giusto riportarne qui di seguito la storia estratta da un articolo dell’Eco di Bergamo : “Nel 1681 in Piazza Vecchia, nelle vicinanze della Locanda due Spade, venne eretta la statua del poeta Torquato Tasso, l’autore della “Gerusalemme Liberata”, nato a Sorrento ma da genitori di origine bergamasca, originari – come tutta la famiglia – di Cornello dei Tasso. Da allora il locale attiguo alla statua prese il nome di “Torquato Tasso Caffè e Bottiglieria”, poi semplificato in Caffè del Tasso. Data l’ottima collocazione e la considerazione di cui ha sempre goduto, il locale ha legato la sua storia a quella della città. Nel 1859 vi si riunirono i giovani volontari bergamaschi pronti a seguire Garibaldi nella spedizione dei Mille. Nel secondo Ottocento, dismessa l’austera veste medievale, il locale venne abbellito secondo il gusto dello stile neoclassico. Ancora oggi vi si respira un’aria d’altri tempi e d’altri ritmi di vita: il visitatore rimane incantato sia dall’atmosfera della piazza sia dal calore famigliare degli interni. Il Tasso fa parte della catena associativa dei “Locali Storici d’Italia”, che riunisce locali pubblici di antica fondazione e di celebrata tradizione, capaci di rinnovarsi mantenendo intatto l’originale fascino. Sulle pareti del “Tasso” si possono vedere foto e documenti che testimoniano la storia che è passata di qui, come ad esempio la foto di Agostino Pasquinelli, il capobanda dei volontari che si unirono a Garibaldi in partenza per la Sicilia. C’è la foto che ritrae Ugo Tognazzi e Senta Berger durante le riprese del film “Cuori solitati” nel 1970. Alain Delon e Brigitte Bardot sono ritratti in una foto durante una pausa nella lavorazione del film “Tre passi nel delirio”. Tanti altri artisti e personaggi sono passati e passano dal “Tasso”: da Renato Pozzetto a Mariangela Melato, da Charlton Heston a Dennis Hopper, da Helenio Herrera al maestro Gianadrea Gavazzeni, all’architetto Le Corbuisier che definì quella Vecchia “una delle più belle piazze del mondo”. L’archivio del Tasso conserva registri con circa due mila firma di clienti che esprimono liberamente i loro complimenti: tra loro molte firme celebri.”

Nessun commento:

Posta un commento