sabato 15 febbraio 2014

Discoteca Les Bains Douches - Via Di Ravone 3 - Bologna

Era da diverso tempo che mi passava per la testa di aprire un “link” dedicato ai locali non più esistenti e che hanno cambiato “destinazione d'uso”. Nonostante la voglia di “omaggiare” il passato, ho sempre lasciato perdere poiché pensavo a nessuno potesse interessare di “qualcosa” che non esiste più. Poi ho scoperto il blog “memories on a dancefloor” dedicato ai locali che hanno fatto “storia” e che purtroppo non sono più in attività. E' così, grazie a “Jessica Da Ros”, ideatrice del sopracitato blog, che ho deciso di aprire all'interno di questo spazio “x close”, il link dedicato a tutti quei locali di cui si è persa traccia. Non potevo inaugurare “x close” se non con uno dei luoghi forse più amati dalla mia generazione ovvero “Les Bains Douches”. Nata negli anni 70 con il nome di “Shangri-La” è un locale di grande suggestione e viene utilizzato per lo più nella fascia diurna. Si effettuano rinfreschi e si organizzano eventi. Finisce il decennio ed arriva il periodo "boom" delle discoteche. Il nome viene cambiato in "Euforia" ed il locale diventa discoteca a tutti gli effetti. Siamo all'apice del successo, però si sa che per mantenere "alto il nome", bisogna sempre rinnovarsi e stare in linea con le tendenze. E' così che su ispirazione della discoteca “Bains Douches” di Parigi, il locale viene ribattezzato “Les Bains Douches”  Situato in posizione privilegiata, appena iniziata la salita ai colli di San Luca, è dotato di una ambientazione estremamente suggestiva. Una imponente scalinata ci porta al terrazzo sopraelevato da cui si accede al locale. Superata la cassa, ci si trova di fronte all'unica piccola sala adornata da tende e drappi. Sulla destra il lungo banco bar al termine del quale si trovano le scale che portano ai bagni ed al guardaroba. La pista è circolare e leggermente “incassata” rispetto alla struttura che gode di una piccola zona leggermente sopraelevata con alcuni tavolini. Nel periodo invernale le ampie finestre permettono, a volte, la visuale della neve esterna rendendo l'ambiente ancor più suggestivo. Il locale è dunque molto curato ed organizza numerose serate a tema. Prevalentemente il palinsesto era così oraganizzato: Lunedì disco anni 70/80, Mercoledì serata "trend", Giovedì rock, Venerdì serata house, Sabato commerciale. Negli anni 90 il dj resident per la serata di sabato era “Dj Fonzie” che, dopo il classico “inizio” con musica commerciale e la pausa di un paio di lenti che partivano “inesorabilmente” alle 2, si lanciava con quello che veniva definito il “Kattivello Sound” (ovvero la techno dell'epoca...ricordate Cosmotrash, Who is Elvis, El ritmo barbaro...). Locale dunque di successo...poi, dopo la prima metà degli anni 90 iniziò il lento declino che portò un cambio di gestione che anziché risollevare le sorti de “Les Bains” lo portò direttamente a picco. Nella prima zona di accesso (cioè dopo qualche gradino) si inaugurò il pub “Le Chiacchere” che oltre a dare ristoro ai clienti del locale poteva essere accessibile anche agli “esterni”. Nel periodo primaverile si tentò di utilizzare la terrazza sopraelevata (utilizzata solo ai tempi del Shangri-La) per organizzare aperitivi i quant'altro...ma ormai “Les Bains Douches” stava inesorabilmente naufragando e dal 2004 non se ne ebbero più notizie. Attualmente la struttura è stata totalmente rinnovata ed al suo interno sono stati appena terminati degli appartamenti ora in vendita. Addio "Les Bains". Qualche bolognese (e non solo) ti ricorderà sempre...

2 commenti:

  1. HO PASSATO I GIORNI MIGLIORI DI TUTTA LA MIA VITA DENTRO LA DISCOTECA LES BAINS DOUCHES CHE TRISTEZZA SAPERE CHE NON ESISTE PIù

    RispondiElimina
  2. Grande idea, ho passato i miei migliori anni! Grande discoteca di un tempo e grande Dj Fonzie. Allora si che ci si divertiva, gli anni 90' io che sono del 64' ho un ricordo bellissimo e indimenticabile! Bravo ancora per aver aperto questo link
    Andrea (Bologna)

    RispondiElimina