martedì 24 giugno 2014

Trattoria Autotreno - Via Della Secchia 3 - Bologna

Ho tentato di andarci svariate volte ma sempre in compagnia di persone che, vedendo il locale dall’esterno, si sono rifiutate di entrare. Decido così di andare con un amico “meno sofista”. Veniamo fatti accomodare nella prima sala. Rimango subito affascinato dall’ambientazione. Qui il tempo si è veramente fermato. Tutto è rimasto al 1953, anno in cui ha aperto il locale. Dall’epoca nulla è stato toccato ma tutto è perfettamente mantenuto. Come antipasto ci suggeriscono la crescentina con prosciutto (tagliato a fette spesse). Tutta la pasta viene fatta a mano da una sfoglina di nome Francesca che all’età di 90 anni mantiene viva la tradizione della vera cucina bolognese. Il piatto di tagliatelle che mi sono visto passare davanti (euro 9,20) era veremente invitante… Non potendo mangiare pasta ho scelto un secondo ovvero stinco di maiale al forno con polenta fritta (euro 9,50). Veramente buono. Non delude il creme caramel (5 euro), anch’esso fatto in casa. Questo si può dunque definire un paradiso per gli amanti della pasta e per coloro che vogliono ritrovare le vere tradizioni bolognesi. Basta pensare che le lasagne qui vengono preparate esclusivamente su ordinazione per poterle servire appena fatte e non riscaldate. Tutti i piatti sono serviti in quantità più che abbondante tant'è che la singola portata può tranquillamente essere divisa da un paio di persone od essere utilizzata come piatto unico. Il suggerimento è dunque di andare e provare questa esperienza finchè si ha la fortuna di trovare un simile locale. Una curiosità: il nome del locale è dovuto agli autotreni i cui autisti, nel tempo passato, si fermavano sulla via Emilia per venire qui a mangiare.

Nessun commento:

Posta un commento

Art & Hotel - Via Santuario 43 - Stezzano (BG) - Tel. 0354379300

Questo hotel mi è stato consigliato da una amica residente in zona. Lo avevo già notato passandoci davanti grazie alla sua struttura asso...