giovedì 15 ottobre 2015

OSTERIA DEI FOSSILI - Via Roma 5 - Pianoro (BO) - Tel. 051777787

Questa osteria, situata in una piccola strada nel cuore di Pianoro Vecchio, mi era stata suggerita da un amica che vi era stata qualche anno fa e ne era rimasta entusiasta. Mi ci reco un giovedì sera. Arrivo verso le 20,20. Per entrare passiamo dalla zona estiva posizionata sul fianco dello stabile. La prima parte è occupata dal banco bar e da qualche tavolo. Più avanti la sala dedicata alle consumazioni. L’ambiente è fermo agli anni 50. Piastrelle bianche sul muro, casse acustiche a soffitto spente, tovaglioline di carta…insomma il classico locale “molto alla vecchia”. Il proprietario è una persona anziana che sembra quasi voler lasciare in gestione il tutto al cuoco di origini orientali (ed in effetti sullo scontrino è specificato l'intestatario del locale "Wu Jian") che, oltre ad occuparsi della cucina, serve ai tavoli con maglietta “Gelostar” quasi a voler indicare la provenienza dei dolci. Il menù è privo di prezzi e propone come primi piatti penne all’arrabbiata, gramigna alla salsiccia, garganelli speck e rucola, spaghetti alla matriciana o alla carbonara, tortellini con panna e tortelloni burro e salvia. Come secondi invece è possibile scegliere tra braciola di maiale, petto di pollo, cotoletta alla milanese, polpette, roast beef, crudo con formaggio e salsiccia con pancetta alla griglia. Ho scelto proprio quest’ultimo piatto ed ho richiesto anche delle patatine fritte, non presenti in menù ma comunque disponibili. Nonostante la totale assenza di antipasto, alla mia richiesta di un piatto misto di salumi e formaggi, sono stato accontentato. I prezzi non sono presenti ma al termine della cena composta da antipasto, 2 secondi, 1 contorno, 2 dolci (meringa), 1 litro di vino, 1 litro di acqua gasata, 1 litro di acqua naturale e 1 liquore, il totale complessivo è stato di 25 euro. Che dire…la qualità non mi è parsa eccelsa…ma a questo prezzo penso che non ci si può certo lamentare. Unico difetto è la velocità di servizio. Alle 21, dopo 40 minuti da quando eravamo entrati, avevamo terminato il pasto e, mentre anche il proprietario era andato via, abbiamo capito che forse era meglio che anche noi ci dirigessimo verso casa visto che il cuoco (intestatario) ha iniziato a spegnere le luci… Non ci tornerò…ma consiglio comunque una visita prima che anche questo angolo “vintage” venga a mancare tramutandosi in qualche altro tipo di locale (forse cinese?)

Nessun commento:

Posta un commento